Busca E' un pupazzo la simpatica mascotte della PALLAVOLO BUSCA. Nato nel 1998 (in occasione del decennale) e disegnato da Mario Fina deve il suo nome alla geniale intuizione di una bimba di allora, Consuelo Riba, che vinse il concorso a cui parteciparono tutti i bimbi della scuola elementare di Busca.






   Sponsor



News

WORDL LEAGUE, MONDIALE, SOLIDARIETA', PETRELLI E VOLLEY

Michele Baranowicz ultimo gioello targato Pallavolo Busca

 Ore 24.00 arriva un sms "Viste le convocazioni in nazionale vorrei ringraziarvi per aver avuto la possibilità di lavorare e far crescere ragazzi come Simone, Matteo e Bara! A presto Liano"

E' notte fonda ed i riflessi sono appannati da una serata comunque speciale, grazie all'incontro in Cuneo con Rose Busynge, la mitica Rose del Meeting Point Internatonal di Kampala in Uganda con cui è stato definito il progetto di solidarietà della Pallavolo Busca. 

"Forse ha sbagliato numero", "Che convocazioni?". Il tarlo è però entrato in azione ed ecco che Mr. Green è obbligato a scendere dal letto, andare alla postazione pc per capire cosa sta succedendo.

 

www.federvolley.it ed ecco il comunicato integrale

Roma. Si è tenuta questa mattina presso la sede federale, la conferenza stampa di presentazione degli azzurri che giocheranno la prossima World League. Si tratta di 22 atleti (che verranno ridotti nei prossimi giorni ai 19 utilizzabili nel corso del torneo) su cui il ct tricolore lavorerà durante l’intensa stagione che porterà ai Campionati del Mondo in programma in dieci città italiane dal 25 settembre al 10 ottobre 2010.
Presenti il presidente federale Carlo Magri, il vice presidente Luciano Cecchi, il commissario tecnico Andrea Anastasi ed il secondo Andrea Gardini.
I lavori sono stati aperti dal presidente federale Carlo Magri che ha dichiarato: “La nostra è una grandissima realtà sportiva. Circa quattrocentomila atleti, oltre ventimila squadre che partecipano ai campionati federali. Numeri inconfutabili di una disciplina praticata da quattro milioni di persone, per la stragrande maggioranza giovani. – ha sottolineato il presidente della Fipav  - Si gioca a volley, nelle palestre, nelle strade, sulle spiagge. La nostra nazionale con i suoi grandi successi ha contribuito in maniera determinante alla crescita del movimento, che iniziò il suo sviluppo più di trenta anni fa con la disputa del Mondiale in Italia. Oggi, come Fipav, siamo una grossa realtà dello sport italiano e un vero punto di riferimento per il movimento della pallavolo internazionale. Nel prossimo autunno torniamo ad ospitare la rassegna iridata che nelle nostre speranze vuole essere un nuovo punto di partenza verso un’ulteriore crescita. Per far si che questo nostro progetto sia vincente, ci servono ancora i risultati dei nostri azzurri, che sono certo anche in questa occasione sapranno farsi valere in campo, ribadendo una tradizione ormai ultra ventennale che ci vede stabilmente nella “top five” di Mondiali ed Olimpiadi dal 1990 ad oggi. Il Mondiale maschile è una prima tappa di un bellissimo percorso che ci porterà ad ospitare nella penisola anche il Campionato del Mondo assoluto maschile e femminile di beach volley a Roma nel 2011 e la rassegna iridata femminile nel 2014.”
“Ho seguito con attenzione il campionato ed alla fine ho tirato le mie conclusioni. – ha spiegato il ct tricolore Anastasi - Il nostro movimento produce ancora talenti che possono esprimersi ad altissimo livello internazionale, ed alcuni stanno facendo vedere cose importanti e progressi, spero che anche in azzurro sappiano confermare la loro crescita. Nell’elenco ci sono ritorni importanti come quelli di Fei e Mastrangelo, che sapranno darci il necessario contributo di classe ed esperienza. L’imperativo principale di questa nazionale è “fare squadra” ed in questa ottica ho cercato di fare scelte precise sin dalla prima convocazione. Tutti partono alla pari, saranno la palestra ed le partite a fare la selezione finale. Sono convinto che da questo gruppo, dopo un’estate di lavoro e di gioco, uscirà una squadra compatta e combattiva, che saprà regalarci delle soddisfazioni nell’atteso mondiale di casa nostra”.
Rispetto alla scorsa stagione diverse conferme, alcune novità assolute, più il ritorno di due importanti veterani come Alessandro Fei e Luigi Mastrangelo, che al termine di una stagione di club vissuta da protagonisti tornano a vestirsi d’azzurro.
Palleggiatori: Valerio Vermiglio, Dragan Travica, Davide Saitta, Michele Baranowicz.
Opposti: Michal Lasko, Mauro Gavotto, Alessandro Fei.
Schiacciatori: Ivan Zaytsev, Cristian Savani, Simone Parodi, Gabriele Maruotti, Matteo Martino, Matej Cernic.
Centrali: Andrea Sala, Luigi Mastrangelo, Marcello Forni, Simone Buti, Emanuele Birarelli, Rocco Barone.
Libero: Davide Marra, Loris Manià, Andrea Bari.

 

Ecco quali convocazioni!!! Tre ragazzi che hanno giocato a Busca fanno parte della comitiva che si prepara alla Wordl League ed ai Campionati del Mondo.

No, non di calcio, quest'anno in Italia ci saranno i Mondiali di pallavolo con tre ex buschesi!

Incredibile!

Ma perchè Liano ringrazia Busca? Dovrebbe essere Busca a ringraziare Liano.

Forse è come dice Rose "Ognuno di noi è più grande di quello che può immaginare".

 

 

 

www.buscacalcio1920.it www.maramello.it
Copyright © 2007 - 2014 A.S.D. Pallavolo Busca - Partita Iva: IT 02184420046
Credits | Privacy | Login